Essere in aula come docente o in studio come psicologa, non avrebbe senso se non garantissi, prima di tutto a me stessa e poi a chi sta ad ascoltarmi, un lavoro di ricerca, di apprendimento e formazione costanti sul mio sapere, professionale e non. Qualcosa che metta in discussione e che nutra il mio cervello, la mia anima, sopra ogni cosa.  

I recenti viaggi a Roma e Dnipro, grazie alle iniziative sviluppate da Sonata Brasil e Olos Academy insieme al dott. Paolo Garcia, sono state pura acqua rigenerativa, che ha alimentato la mia sete di arte, di sapere, di passione, di musica, di conoscenza più di tutto il resto. Per fortuna, lasciando dentro di me quel sano appetito “per il prossimo piatto”, che gusterò più avanti. E quella giusta dose di contrasto, che serve a mettere in discussione le certezze più cementate. 

Consiglierei ad ognuno delle persone che ripongono in me fiducia e collaborazione, di concedersi ogni tanto, momenti come quelli da me vissuti tra Settembre e Novembre. Le stesse persone a cui penso quando io vivo esperienze del genere, perché subito dopo il personale beneficio, arriva il voler condividere, il mettere a disposizione di chi è intorno a me. Perché la conoscenza e la sua condivisione, ci fa crescere e rende tutto più armonico. 

Al prossimo viaggio …. 

Chiara Volpicelli