Una giovane ricercatrice nel campo della Medicina, dopo un’esperienza negli States, sperimenta quel senso di profonda inadeguatezza, tipico di una donna che deve scegliere tra famiglia e carriera. E in questo caso … carriera all’estero, lontano dal proprio Paese. Come decidere? Sulla base di quali elementi? Come gestire l’ansia che ne deriva e come relazionarsi ai propri cari, timorosi di perdere la persona amata?
Avvalendosi dell’anamnesi, della lettura dei comportamenti inconsci e dell’analisi onirica, la consulenza leaderistica permette di fare da specchio al soggetto che, in quel momento storico, si trova sotto scacco con i propri desideri e in auto-sabotaggio inconscio. L’attività però non è completa. Serve infatti in contemporanea una formazione individuale che permetta l’apprendimento e lo sviluppo di alcune competenze specifiche, come la comunicazione e la gestione delle informazioni inconsce. Per rendere una giovane ricercatrice confusa, una donna responsabile di un progetto ambizioso, che viaggia oggi di frequente per presentare i risultati del suo gruppo di lavoro, in giro per l’Europa.